Poesia Condivisa 2 N. 49: ALFREDO DE PALCHI

Averti come sei –
lo straccio addosso con spigliatezza
e gioielli di avena
con il papavero che infuoca le spighe
attorno le forme collinari e le valli
 
qui oso fermarmi
sgolo di potenza
e tu mi raccogli nella ramaglia
 
o nel vorticare intorno
a quella vulva che ingoia
crescite e pianeti
 
e sprofonda il tremore terrestre
nell’ovulazione del tuo ventre.
 
25/25 novembre 2007
 
da Foemina Tellus, Edizioni Joker (Novi Ligure, 2010), collana I MODERNI -Nuova serie n.27
More from Annamaria Ferramosca

Poesia Condivisa 2 N. 55: CESARE RUFFATO

Si dice che la neve ricopre il panelasciandone fiorire il profumoma sotto...
Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.