Presentazione de “I trittici – Il segno e la parola” di Annamaria Ferramosca

Dialogare con la pittura, dialogare con i dipinti di Amedeo Modigliani, Frida Kahlo, Cristina Bove e Antonio Laglia, raggruppare di volta in volta tre testi in versi che posseggono come proprio “testo a fronte” ognuno un’opera degli artisti testé citati, liberarsi d’ogni solipsismo e sentimentalismo traverso il transfert di una scrittura che si fa voce dei personaggi raffigurati nei dipinti è il progetto che sottende la plaquette Trittici – Il segno e la parola, di Annamaria Ferramosca.   (Antonio Devicienti)

 

More from Redazione

Sulla poesia di Alessandro Ricci

di Mario Albano Alessandro Ricci, nato a Garessio (CN) nel 1943, vive a...
Read More

Lascia un commento