Benvenuta Matisklo Edizioni

matisklo edizioni

Matisklo Edizioni è una casa editrice digitale, fondata da Cesare Oddera (poeta) e Francesco Vico (poeta e romanziere), impegnata nella ricerca e nella pubblicazione di eBook di qualità.

Pensato e voluto come progetto in controtendenza, Matisklo Edizioni è il risultato delle idee e delle scelte maturate nel nostro costante confrontarci con il mondo dell’editoria italiana, come autori prima ancora che come editori.

Abbiamo scommesso sulla pubblicazione digitale perché riteniamo più importante il contenuto del contenitore, ciò che in un libro è scritto piuttosto che la carta su cui è stampato. Prediligiamo la diffusione del pensiero a quella del mero manufatto.

Nell’era della rivoluzione digitale, siamo convinti delle potenzialità della distribuzione a mezzo Web, che ci consente di arrivare ai lettori di tutto il mondo, garantendo agli eBook di Matisklo Edizioni una visibilità unica, con un notevole abbattimento dei costi all’editore.

I nostri autori, senza alcun contributo di pubblicazione, hanno così la possibilità di raggiungere un bacino immenso di potenziali lettori, molti dei quali prima non avrebbero avuto nemmeno notizia dell’avvenuta pubblicazione. I nostri lettori hanno invece l’occasione di leggere libri di alta qualità, che mai avrebbero potuto acquistare in libreria (semplicemente perché non li avrebbero trovati), ad un prezzo inferiore rispetto alle pubblicazioni a stampa, invogliandoli così a sperimentare scrittori nuovi a loro sconosciuti.

Inoltre, tutto questo garantisce a noi, finalmente liberi dai gravosi problemi legati alla distribuzione tradizionale, di impegnarci a fondo nel nostro lavoro di editori e di dedicarci alla costante ricerca di opere ed autori validi, da diffondere e promuovere attraverso gli eBook che portano il nostro marchio.

Abbiamo fondato Matisklo Edizioni perché amiamo i libri e crediamo fermamente in quello che facciamo. Conosciamo l’urgenza, propria di ogni essere umano, di comunicare attraverso le parole, e sappiamo che la letteratura (sia essa prosa o poesia) è la forma più affinata ed affilata per esprimere questa necessità, perché ci permette di capire meglio il mondo e noi stessi.

Un libro non conterrà certo tutte le risposte, ma un buon libro è un punto di partenza per cominciare a porci delle domande. A Matisklo Edizioni ce ne poniamo instancabilmente e vogliamo continuare a farlo.

Perché Matisklo

Una parola, solo una parola. Un suono. Auschwitz, febbraio 1945. Alcuni sopravvissuti dividono una stanza d’ospedale, allestita alla meglio nel campo ormai liberato.

Oltre le mura c’è quanto resta della Polonia e della guerra di Hitler e, dentro, quel che rimane d’una manciata di “parlatori di tutte le lingue d’Europa”. Fra loro, il nostro Primo Levi.

Tutti tendono l’orecchio, in silenzio, ansiosi di capire, verso l’angolo dove dorme il più giovane, Hurbinek, “il senza nome”, il “figlio della morte”, “che aveva tre anni e forse era nato ad Auschwitz e non aveva mai visto un albero”.

Nella notte tendono l’orecchio perché dall’angolo di Hurbinek, che “non sapeva parlare”, “veniva ogni tanto un suono, una parola”. Quale parola? Una parola misteriosa, “qualcosa come «mass-klo», «matisklo»”.

Per giorni gli uomini s’interrogano attorno al suo significato, ma “la parola di Hurbinek rimase segreta”.

La chiave di lettura ce la offre lo stesso Levi. La rivelazione non va cercata tanto nel significato di “matisklo”, quanto nel fatto che Hurbinek, nel cui sguardo “il bisogno della parola premeva […] con urgenza esplosiva”, abbia finalmente parlato.

Ecco perché Matisklo. Perché la parola è, per ognuno di noi, come per Hurbinek, lo strumento per “conquistarsi l’entrata nel mondo degli uomini, da cui una potenza bestiale lo aveva bandito”. Perché “matisklo” è il Verbo senza il quale nessun libro è scritto.

(Tutti i corsivi sono tratti da: Primo Levi, La tregua, Einaudi, Torino 1963).

1 Comment

Lascia un commento