5° giornata nazionale LaAV – domenica 23 giugno 2013

laav fronte laav retro

 

Gli iscritti di tutti i circoli LaAV hanno scelto domenica 23 giugno 2013 come data per la 5° giornata nazionale di LaAV che si svolgerà ad Arezzo.
Se nella tua città esiste un circolo LaAV ed hai voglia di provare a leggere con e per gli altri contattali. Se non esiste fondane uno, è facile, gratuito e trovi qui tutte le informazioni.

Mission:

LaAV – Letture ad Alta Voce è una rete di circoli con diffusione a livello nazionale; il movimento fa capo a Nausika, associazione che si occupa di produzione artistica e culturale.
La mission di LaAV è promuovere ad ampio raggio il valore della lettura come strumento efficace e alla portata di tutti per creare condizioni di benessere nell’ambito della società civile.
Il motto di LaAV è IO LEGGO PER GLI ALTRI, un modo piacevole e salutare per mettersi a disposizione degli altri.
Tutti possono leggere e tutti possono ascoltare.
Leggere insieme significa scegliere un tempo per la comunicazione, mettersi in relazione, per conoscere meglio il proprio mondo e i tanti altri mondi possibili.
Condividere storie è un modo per abbattere le distanze, per creare o riscoprire linguaggi comuni, che hanno un sapore antico, e al tempo stesso pongono i presupposti per la progettazione di un futuro più consapevole.
LaAV favorisce l’incontro tra donne e uomini, giovani e anziani, adulti e bambini, persone deboli e persone in grado di dare sostegno, appartenenti a tutte le classi sociali e ai vari livelli di istruzione. LaAV abbatte le barriere razziali, perché è anche un modo di viaggiare, attraverso il racconto di storie provenienti da ogni paese del mondo. E’ un divertimento economico, sostenibile, uno spazio laico per creare comunità.
LaAV favorisce il progresso della società attraverso il rafforzamento della pratica della lettura, che è canale preferenziale per l’acquisizione delle competenze di cittadinanza.

Valori:

LaAV incoraggia alla partecipazione e alla vita attiva, crede nell’uguaglianza sociale, e al tempo stesso valorizza e protegge le diversità e le minoranze.
LaAV favorisce il pensiero autonomo e creativo, è accogliente, attua la sospensione del giudizio e si fonda sull’energia del gruppo.
LaAV è generosità e concretezza, significa mettersi al servizio degli altri, regalare tempo e concedere uno spazio di benessere anche a se stessi.
LaAV presuppone un’antropologia positiva, e si basa sull’idea che tutti possono leggere, e che ciascuno possiede dentro di sé le risorse per crescere e svilupparsi attraverso le storie.
LaAV vive il presente con intensità, dona nuovi significati al passato con apertura mentale, progetta il futuro con un profondo senso di possibilità. 

 

Lettura ad Alta Voce:

Leggendo ad alta voce si legge due volte, per gli altri e per se stessi. Leggendo ad alta voce si reinterpretano storie già note, e si scoprono per la prima volta nuove realtà. Leggere ad alta voce è esprimersi e al tempo stesso ascoltare, dare e ricevere. E’ un processo comunicativo fluido, che non si arresta, e che va in due direzioni, verso il proprio mondo interiore e verso l’ambiente esterno, abitato dagli altri e dalle loro storie. Tutti possono leggere tutto, si tratta di un’attività semplice e naturale, che diventa sempre più piacevole e gratificante con la pratica.
Leggere per gli altri è un antidoto contro la timidezza e un potente stimolante per l’immaginazione.
Leggere ad alta voce dona felicità e appagamento, sia ai lettori che agli ascoltatori. 

 

Volontariato:

I lettori LaAV prestano servizio di volontariato attraverso la lettura. Questo è lo scopo principale di LaAV. Ogni circolo territoriale è organizzato, in base alle sue dimensioni e possibilità, per garantire ore di servizio settimanale gratuito e volontario di lettura presso enti, strutture, organismi convenzionati.
In particolare LaAV è presente negli ospedali, in reparti pediatrici, oncologici, a lunga degenza. I servizi vengono prestati presso Centri Diurni per Anziani, strutture che ospitano malati di Alzheimer, comunità residenziali per soggetti deboli, spazi ricreativi per adolescenti a rischio.
Attraverso la lettura i volontari offrono attenzione e cura, un’opportunità di apertura all’esterno e un’occasione di crescita personale.
La continuità del servizio, attraverso i suoi appuntamenti fissi, consente la percezione di un percorso evolutivo, al cui interno chi ascolta diventa protagonista attivo della storia.
Pregustare il prossimo racconto diventa motivo per chi soffre di fare leva sulla propria forza per superare le difficoltà.
I volontari LaAV sono persone fortunate, perché hanno scoperto di poter generare un dono prezioso, ma sono ancor più fortunati per la quantità di sorrisi ed emozioni positive che ricevono in cambio delle proprie letture. 

 

Finanziamento dal basso:

LaAV ha scelto di sostenersi in modo trasparente e democratico, in linea con il suo spirito generale. La rete ha bisogno di finanziamenti per sostenere la propria crescita, organizzare riunioni a livello nazionale, offrire ai lettori volontari momenti di formazione e promuovere il valore della lettura attraverso la realizzazione di eventi ed iniziative pubbliche.
Per coprire i propri costi, LaAV ha fissato un obiettivo di finanziamento da costruirsi attraverso la raccolta di quote. Chi crede in LaAV ,sceglie di sostenerla, garantendo futuro ai servizi che offre.
LaAV ottiene il finanziamento solo se raggiunge l’obiettivo che si è posta, e i donatori spendono il proprio denaro solo se altri donatori consentono attraverso il versamento delle loro quote il raggiungimento del traguardo complessivo. Ogni donatore riceve in cambio della propria offerta una ricompensa commisurata alla propria donazione. Ogni donatore diventa a tutti gli effetti mecenate e promotore del progetto, perché partecipando al finanziamento rende possibili i servizi offerti gratuitamente da LaAV attraverso la lettura.
LaAV deve raggiungere 10.000 euro di finanziamento entro il 23 Giugno 2013, per poter festeggiare la  V Giornata Nazionale di Letture ad Alta Voce.
LaAV legge per gli altri, legge anche per te.
Sostieni LaAV, se anche tu credi che c’è sempre un’altra storia possibile.

http://www.produzionidalbasso.com/pdb_1237.html

More from Redazione

Winterblatt – The dark side of the room

  di Federico Federici In anni di frequentazione più o meno assidua della...
Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.