Lo stile è giudizio, lo stile è pensiero 7 – Quello che si può dire in poesia (Parte VII)

 

La complessità della poesia,la complessità del senso della poesia spesso dà la sensazione che ci si trovi di fronte ad un mistero … come se la poesia indicasse qualcosa di vicino al mistero. Bisogna però chiedersi cos’è questo mistero … Spesso si tratta di un’incongruenza logica nell’associare le parole tra di loro. Quest’incongruenza logica può dar vita a dei suggestivi momenti di ‘mistero‘, che però a ben guardare e a bene analizzare non lasciano trasparire un senso particolare al di là di questa suggestione. E’ ciò che può accadere, ad esempio, in alcuni testi di matrice simbolista o surrealista, dove l’incongruenza logica sembra avere di per sé importanza, come se il testo poetico proprio esibendo un’incongruenza nella successione delle parole producesse un sapere quasi oracolare, un sapere in più rispetto al sapere ordinario. Viceversa il senso di mistero può scaturire dall’accostamento di esperienze di diversa natura operato dal testo poetico. In questo caso si crea, si genera un senso di mistero ma questo ‘mistero’ non è dato da un’incongruenza logica ma dall’obiettiva tensione che si viene a creare quando si collegano avvenimenti, temi, esperienze e concetti di diversa natura. Quest’incontro imprevisto tra dimensioni così diverse sicuramente genera della suggestione ma nello stesso tempo accende degli interrogativi. Questo può accadere, ad esempio, nella tradizione della poesia di pensiero di matrice inglese: penso a John Donne e in generale a tutte le volte che la poesia tende a riorganizzare il senso dell’esperienza in modo inedito provocando in noi un senso di affascinante mistero. Penso anche a Lucrezio, ovviamente: anche il tema scientifico della descrizione della natura può generare effetti di grandissima poesia, proprio grazie alla capacità della poesia di associare temi e situazioni lontane. Ma è soprattutto in epoca moderna, nella tradizione della critica letteraria che lega Benjamin a Luperini, tradizione della critica letteraria che ha approfondito il tema dell’allegoria, soprattutto all’interno di questa tradizione critica che si è sottolineata questa capacità da parte della poesia di costellare un senso avvicinando situazioni della realtà diverse. E ciò in maniera molto diversa dalla tradizione poetica simbolista che cerca invece nel gioco delle parole la produzione della suggestione e del mistero.

More from Redazione

k.Lit: il Festival dei blog letterari – 7/8 Luglio 2012, Thiene (Vi)

  k.Lit è una chiave di entrata nel mondo dei blog; la lettera k,...
Read More

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.