Milo De Angelis – una nota di Stefano Verdino

 

di Stefano Verdino

“Quasi sempre, leggendo i versi di Milo De Angelis ho avuto un trasalimento, ne sono a un tempo affascinato e spiazzato, tanto da trovarmi fuori di un comune sentire, subito dentro una lingua così forte e convincente, da creare un mondo. Ad ogni nuovo libro, da oltre trent’anni, si rinnova – fedele e diversa – questa particolare esperienza, che credo condivisa da non pochi lettori, che ben sanno che Milo De Angelis è uno dei grandi poeti del nostro tempo (….) Ma il sortilegio di questa poesia sta nel suo statuto così ineguagliabile, e mi spiego: il tono è ultimativo, da congedo, addirittura, ma non vi è patetismo o commozione, vi è solo un procedere nelle modalità di un referto, che ci fa intendere l’ineludibile darsi di un linguaggio denso di significato come di annunci, a partire dall’incipit “E’ tardi / nettamente”. Già in queste tre parole ritrovo la strategia di una personale elaborazione di poesia, perché il combinare una canonica espressione d’avviso (spesso allarmato) come “E’ tardi” con quell’imprevisto connotatore avverbiale di “nettamente” stronca appunto ogni possibilità di patetico (“E’ tardi” era anche il grido di Violetta nel melodramma) e configura l’intera espressione in un particolare ambito dove l’emotività e la passione si combinano con un esito di astrazione. Ed il tutto avviene in una lingua comune e ordinaria, dove al poeta basta poco, da una combinazione imprevista, a un gioco metaforico (sempre meno pesante e più sottile nel decorso delle raccolte), a un tragitto intransitivo della frase per costruire appunto un mondo”.

(Stefano Verdino, “Poesia”, ed. Crocetti luglio 2010. A cura di Nicola Borletti)

More from Redazione

Virgilio, Il canto d’api – Georgiche libro quarto

  VIRGILIO, IL CANTO D’API GEORGICHE LIBRO QUARTO (IL PONTE DEL SALE,...
Read More

1 Comment

  • Ottima la nota di Stefano Verdino! De Angelis è un poeta che studia da molto tempo, direi dagli inizi…e si sente che lo conosce bene…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.