Mappatura letteraria n.3: ‘Critica Letteraria’

 

di Davide Castiglione

CriticaLetteraria è un blog letterario fondato nel 2005 da Gloria Ghioni, e divenuto collettivo nel 2006 grazie al sodalizio con Laura Ingallinella; oggi, dopo sette anni di attività, il blog conta più di quaranta redattori coordinati dalle due infaticabili amministratrici (e ottime studiose). Io vi sono entrato in qualità di redattore un anno e mezzo fa, nel novembre 2010. Da allora ho avuto modo di collaborare, proporre idee e confrontarmi con la redazione – composta per lo più da giovani come me, tra fine università e dottorato -, nonché di realizzare come, in un arco di tempo relativamente breve, la qualità dei pezzi (recensioni, inviti alla lettura, interviste, cronache di eventi) sia aumentata in modo progressivo, e – grazie all’arrivo di nuovi e validissimi redattori – si sia riusciti a proporre al pubblico un inserimento giornaliero. A tutt’ora, i post pubblicati (tutti scritti appositamente per Criticaletteraria e inediti prima) superano il migliaio.

Di conseguenza, anche editori rinomati (Feltrinelli, Mondadori, Marsilio, Nord per citarne alcuni) hanno cominciato a sottoporre le loro opere alla redazione per una valutazione basata su tre fattori essenziali: gratuità, competenza e dedizione (qui le regole per l’invio). CriticaLetteraria non opera alcuna discriminazione estetico-ideologica: l’unico criterio su cui si fonda la valutazione, dallo smistamento interno in redazione fino alle ultime fasi di pubblicazione e promozione, è la qualità dell’opera stessa. Ma buona parte delle nostre pagine critiche nasce anche da letture autonome: non solo grandi classici della letteratura, ma anche opere contemporanee di cui si è in possesso e che si vuole far conoscere per i più svariati motivi.

L’apertura ai più vari generi letterari (narrativa, saggistica, poesia, biografia, e da poco anche il fumetto) e la libertà di approccio lasciata a noi redattori da Gloria Ghioni e Laura Ingallinella costituiscono, a mio avviso, due dei maggiori punti di forza del blog. Si possono leggere recensioni con sfumature più empatiche e aneddotiche, altre impostate in maniera più tecnica e saggistica. La varietà si riflette anche nel numero di rubriche – sia fisse che occasionali – che movimentano il sito. Di seguito una lista, che spero possa interessare anche il pubblico di Poesia 2.0:

–          Pillole d’Autore: ogni domenica, un grande autore del passato o del panorama letterario contemporaneo viene introdotto succintamente, lasciando poi che siano i suoi testi a parlare: una selezione ragionata di estratti (in prosa o poesia, da una singola opera o dalla produzione complessiva di un autore) offre una panoramica della scrittura di un autore particolarmente degno di essere letto e conosciuto.

–          CriticaLibera: ogni sabato, un intervento più personale e solitamente svincolato da libri o autori; riflessioni a più ampio raggio sull’attualità e la cultura, polemiche e altro ancora.

–          Editori in Ascolto: ogni giovedì, un progetto di mappatura delle case editrici attive sul suolo italiano, dalle più giovani a quelle tradizionali, con lo scopo di promuovere le realtà editoriali “virtuose” con interviste oneste e circostanziate.

–          Il Salotto: interviste mirate ad autori contemporanei, solitamente con riferimento a uno o più dei loro libri già recensiti su CriticaLetteraria.

–          Invito alla lettura: interventi ampi e competenti vòlti a presentare e contestualizzare grandi classici della letteratura di tutti i tempi; in alcuni casi, a proposte critiche originali si affianca anche una ricca documentazione bibliografica.

–          Consigli di lettura: ogni Natale (Libri sotto l’Albero), estate (Libri sotto l’Ombrellone) e alla fine di ogni mese (Rileggiamo con voi) la redazione ripropone 5-10 libri già recensiti da CriticaLetteraria, spiegando brevemente perché vale la pena leggerli e chi potrebbe esserne interessato.

–          CriticArte: una rubrica di critica d’arte, nata allo scopo di raccontare e promuovere mostre ed esposizioni artistiche.

–          CritiCinema: una rubrica che riflette sul rapporto tra libri e trasposizioni cinematografiche.

–          CritiComics: una rubrica a cadenza bisettimanale dedicata al genere fumettistico (manga, comics e fumetti tradizionali).

Insomma, sento di poter affermare che CriticaLetteraria svolge – a titolo gratuito e senza sponsor né profitti di alcun tipo – un’importante servizio di divulgazione e approfondimento della cultura letteraria in senso ampio, dai testi (romanzi, raccolte poetiche, saggi, diari…) ai contesti (eventi, interviste, attualità).

 

PS: ringrazio Laura Ingallinella per la revisione e alcune importanti integrazioni

More from Sebastiano Aglieco

Milo De Angelis: ‘Tema dell’addio’ – una nota di Sebastiano Aglieco

  Può ingannarci la copertina del libro. L’immagine descrive nitidamente un paesaggio...
Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.