Biagio Cepollaro – Scheda Autore

Biagio Cepollaro, nato a Napoli nel 1959, vive a Milano. Dopo un iniziale apprendistato (Le parole di Eliodora, Forlì,1984) presso la rivista Altri Termini di Napoli, diretta da F. Cavallo all’insegna del rinnovamento delle esperienze sperimentali degli anni ’70, si è dedicato, a partire dal 1985, alla stesura di una trilogia dal titolo ‘De requie et Natura’ che lo ha impegnato fino al 1997.
I primi due libri sono usciti nel 1993 (Scribeide, pref.di R.Luperini, Manni Ed.; Luna persciente, pref. di G. Guglielmi, Mancosu Ed.), il terzo, Fabrica, pref. di Giuliano Mesa, nel 2002, presso Zona Ed.
La trilogia è un ‘poema sulla natura’, sulla natura artificiale dei paesaggi metropolitani e dei molteplici linguaggi compresenti che l’attraversano, da quelli della tradizione letteraria, a quelli massmediali, dialettali e tecnologici. Ed è anche una domanda sul senso dell’esperienza individuale all’interno di questa ‘natura’.

Negli stessi anni della stesura della trilogia, ha partecipato attivamente al dibattito letterario, come promotore del Gruppo 93 e come fondatore, con Mariano Baino e Lello Voce, della rivista Baldus.
E’ intervenuto in readings e convegni internazionali di poesia e suoi testi sono stati inclusi e tradotti in diverse antologie: Poesia italiana della contraddizione,a cura di Cavallo-Lunetta. Newton-Compton, 1989; Poesia e realtà, a cura di G. Majorino, Tropea ed., 2000; Leggere variazioni di rotta, a cura di Liberinversi, Le voci della luna, 2008; The Promised Land, Italian Poetry after 1975 a cura di Luigi Ballerini e Paul Vangelisti, Sun&Moon Classics, Los Angeles,1999; Twentieth-Century, Italian Poetry, Toronto University of Toronto Press, 1993; Italian Poetry, 1950-1990, Dante University Press, Boston, 1996; Chijo no utagoe- Il coro temporaneo, a cura di A.Raos, ,trad. A Raos e Taro Okamoto, Ed. Schichoska, Tokyo, 2001; Nouveaux poètes italiens, a cura di A. Raos, Action Poétique n° 177, settembre 2004.
Alle sue opere si fa riferimento in Cesare Segre e Clelia Martignoni, Testi nella storia, B. Mondadori, 1991; in R. Luperini e P. Cataldi, La scrittura e l’interpretazione, Palumbo ed, 1998; in Nino Borsellino e Walter Pedullà, Storia Generale della Letteratura Italiana, F.Motta E. e Gruppo Editoriale L’Espresso, 2004.

E’ intervenuto con l’esposizione di un testo poetico in una sezione della XVII edizione della Triennale di Milano ed ha partecipato a varie trasmissioni radiofoniche (RAI-3 Suite; Radio Svizzera) e televisive (RAI 2, Serata contro i razzismi e RAI Educational, L’ombelico del mondo, La Storia, in Enciclopedia multimediale delle lettere, 2ooo).
Su spartiti musicali di Giovanni Cospito ha eseguito suoi testi concertanti in performance per percussioni, soprano, voce, tape e live- electronic (Leonkart, Milano, 1996; Teatro Due di Parma, 1997). Con Nino Locatelli, ‘Variazioni da Fabrica, lettura-concerto, Fondazione Mudima, Milano,1997; con il sassofonista Louis Sclavis ha letto sue poesie a Procida, 2003. Ha inciso un suo testo all’interno di un brano musicale composto dal percussionista Filippo Monico, in Frammenti, Mitteleuropa Ensemble, Iktius, 1998.

Dal 1997 ha dato inizio ad una diversa fase del lavoro creativo, fortemente centrato sulla dimensione etica della poesia, di cui una prima testimonianza è costituita dal libro‘Emendamento dei guasti’(1998-99), Mazzoli ed.,2001 e un più corposo ragguaglio, Versi Nuovi, con postfazione di Giuliano Mesa, è uscito nel 2004, presso Oedipus ed. Un libro di poesia rivolto ai ragazzi, La poesia: Vale, 2003, ha trovato una sua collocazione naturale sulla Rete.
Nel 2004 ha raccolto, in e-book, una selezione di saggi Perchè i poeti? (1986-2001).
Nel 2005 ha raccolto alcune riflessioni in Blogpensieri, V supplemento a Poesia da fare e nel 2006 ha avviato una riflessione sulla critica con Note per una Critica futura, Poesia Italiana E-book. Gli ultimi due testi sono usciti poi in Atelier, Numero 46, giugno 2007.
Dal 2003 cura il sito www.cepollaro.it e il blog Poesia da fare con i relativi Quaderni.
Dal maggio 2005 il blog è diventato Rivista mensile on line in pdf , affiancando l’iniziativa Poesia Italiana E-book, avviata nel 2004: editoria elettronica di ristampe di poesia italiana tra gli anni ’70 e ’90 e inediti.
Scritti critici sulla sua opera (1984-2005) sono stati raccolti da Giorgio Mascitelli in Biagio Cepollaro e la Critica, Poesia italiana E-book, 2005.
Lavoro da fare
(2002-2005), postfazione di Florinda Fusco: è il nuovo libro di poesia, in e-book dal 2006. Disponibile la raccolta di saggi e interventi su questo ultimo lavoro in Autori Vari, Letture di Lavoro da fare, Poesia italiana E-book, 2006
Nel 2007 ha raccolto in Incontri con la poesia. Quattro anni di critica on line (2003-2007), Poesia Italiana E-book, le recenti letture critiche di testi poetici.
Nel 2007 ha avviato a Milano il Corso di Poesia Integrata dedicato all’approccio all’esperienza estetica secondo principi e tecniche anche non occidentali: Intervista di Sergio La Chiusa su Poesia integrata a Biagio Cepollaro, Poesia Italiana E-book, 2007
A partire dal 2008 si è concentrato sulle arti visive, elaborando tra l’altro delle modalità di ibridizzazione tra le tecnologie digitali e le tecniche pittoriche più tradizionali.
A tali temi e lavori sono dedicati il blog Cepollaroarte’s Weblog http://cepollaroarte.wordpress.com/ e la nuova sezione del sito Arte Visiva.
Per i Cataloghi delle opere visive vi è anche un blog specifico.

 

LIBRI RECENTI:

Nel fuoco della scrittura, La Camera verde, Roma, 2008. E’ un libro che raccoglie immagini e testi poetici relativi alla mostra di pittura omonima presso La Camera verde di Roma tra il 20 settembre e il 19 ottobre 2008.
Nel fuoco della scrittura,
è anche il titolo delle sue esposizioni a Napoli (Il filo di Partenope, 2009) a Piacenza (Laboratorio delle Arti, 2009) e a Milano (Archi Gallery,2009).
Da strato a strato,
introduzione di Giovanni Anceschi, La Camera verde, Roma ,2009. 21 immagini di opere e 21 stanze di un poemetto. Il libro viene presentato nell’ambito dell’omonima mostra il 28 gennaio 2010 all’ Antiquum Oratorium Passionis- Basilica di S.Ambrogio a Milano.
La Cognizione del dolore. Otto tele per Gadda
, La Camera verde, Roma, 2010. E’ un libro che raccoglie le immagini dei quadri e ventuno riflessioni sull’opera gaddiana. L’omonima mostra presso La Camera verde è inaugurata il 16 ottobre 2010.
Su Il Verri, n. 39, 2009 si può leggere un complessivo resoconto: Biagio Cepollaro, un percorso. La rivista il Verri, n. 41, ottobre 2009, gli ha dedicato la copertina.
Una sintesi del suo percorso sia poetico che pittorico è stata oggetto di una lezione- reading all’Accademia di Brera nel 2010, nell’ambito di una rassegna curata da Labbe, Mariani e Testa. La documentazione filmata della lezione-reading è reperibile in un dvd, prodotto dall’Accademia di Brera.
Dal 20 gennaio al 5 febbraio 2011 si è realizzata la mostra La materia delle parole (opere 2008-2010), catalogo a cura di Elisabetta Longari, presso la galleria Ostrakon, via Pastrengo 15, Milano.
Si attendono presso La Camera verde di Roma per l’autunno 2011 il nuovo libro di poesie dal titolo Le qualità (2007-2011) e un libro che raccoglie alcuni interventi critici per lo più apparsi on line a partire dal 2003.

More from Redazione

Poemetti per Negrura di Arnaldo Ederle – Roma, 26 Giugno

L’Associazione PoEtica presenta  mercoledì 26 giugno 2013, alle ore 18:00 a Roma, presso la Libreria Claudiana Sala valdese,...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.