Maurizio Cucchi – Scheda Autore

Maurizio Cucchi è nato a Milano il 20 Settembre del 1945, dove vive.  Si laurea all’Università Cattolica con una tesi su Nelo Risi e Andrea Zanzotto. E’ stato cronista sportivo dal 1960 al 1971, un’attività che ha ripreso e che continua a esercitare sporadicamente per vari giornali, da “Italia Oggi” al “Corriere dello Sport” a “Rigore” ed ha insegnato nella scuola media dal 1972 al 1981. Si impone alla critica e al pubblico già con la prima raccolta di poesie nel 1976 Il Disperso. Per anni opera come consulente editoriale, critico letterario e traduttore e collabora  a numerose riviste – “Paragone”, “Belfagor”, “Nuovi Argomenti” – e alle pagine culturali di varie testate giornalistiche – “l’Unità”, “IlGiorno”, “Tuttolibri”, “Panorama”, “Il Giornale”, “La Voce”. Nel 1980 pubblica Le meraviglie dell’acqua e due anni più tardi il poemetto GlennPremio Viareggio 1983,   nel 1987  Dama del gioco e Poesia della fonte, Premio  Montale nel 1993. Dal 1989 al 1991 ha diretto il mensile “Poesia”, ha fatto parte del comitato di lettura della Società di Poesia e dell’ “Almanacco dello Specchio” ed attualmente collabora alla “Stampa” e tiene, sul settimanale “Lo Specchio”, una rubrica di poesia che dedica molto spazio anche a poeti esordienti. Cucchi ha tradotto dal francese opere di vari autori tra cui Stendhal, Flaubert, Lamartine, Villiers-de-I’Isle Adam, Mallarmé, Prévert. Nel 1996 ha curato, con Stefano Giovanardi, l’edizione di una antologia dei poeti italiani del secondo Novecento, edita nei “Meridiani” Mondadori. Fra i suoi  ultimi lavori, L’ultimo viaggio di Glenn, del marzo 1999, Poesie 1965-2000 Oscar Mondadori, Milano 2001 e 2003, L’uomo che mangia Dialogolibri, Olgiate Comasco 2001, Per un secondo o un secolo Mondadori, Milano 2003, 101 poesie per sopravvivere, Guanda, Milano 2004 ed il romanzo Il male è nelle cose, Mondadori, Milano 2005.

More from Redazione

Una nota di Giorgio Manacorda su Milo De Angelis

  di Giorgio Manacorda Milo De Angelis ha avuto un ruolo nella poesia...
Read More

Lascia un commento